Skip to main content
News

Disposizioni per il transito alle frontiere della Repubblica Ceca – 14/4/2020

Pubblichiamo nota del Ministero degli Interni della Repubblica Ceca relativa alle modifiche con validità dal 14 aprile 2020 alle modalità di transito alle frontiere ceche per cittadini cechi e stranieri residenti che si trovino nelle seguenti circostanze:

  • necessità di viaggio per motivi di lavoro;
  • visite familiari urgenti e improrogabili, assistenza familiare, funerali ecc.

Tali spostamenti attraverso i confini sono consentiti, purché in possesso di una valida attestazione della fattispecie di cui sopra (per esempio, un contratto di lavoro all’estero), e secondo un criterio del tempo di permanenza all’estero:

  1. Qualora il cittadino rientri in Repubblica Ceca entro 24 ore, non è prevista la quarantena obbligatoria al rientro nel Paese (deve essere tuttavia dimostrato il motivo del viaggio urgente e il rientro deve avvenire nel termine tassativo di 24 ore);
  2. Qualora il viaggio si protragga per più di 24 ore, lo spostamento deve essere comunque motivato da una ragione urgente e improrogabile (anche in questo caso, prestazioni di lavoro non eseguite in territorio ceco, visite ai propri familiari ecc.). In questa fattispecie, è disposta la quarantena obbligatoria di 14 giorni al rientro in Repubblica Ceca. Al momento del rientro, al soggetto è vietato l’utilizzo di mezzi di trasporto pubblici (compresi taxi, Uber e altro) per raggiungere il proprio luogo di residenza.

In ogni caso sono vietati viaggi che non presentino motivazioni gravi, improrogabili e/o di natura non urgente (trasferimento verso seconde case, viaggi di piacere e così via).

Il Governo sta attuando infine misure in particolar modo rivolte ai lavoratori transfrontalieri, da rendere uniformi con quelle adottate dai Paesi confinanti con la Repubblica Ceca. Nel dettaglio,  è stato ridotto il periodo di permanenza all’estero da 21 a 14 giorni, ferma restando l’obbligatorietà della quarantena al rientro in Repubblica Ceca. Tale disposizione non concerne gli operatori sanitari e delle strutture anticrisi, pur dovendo comunque attestare la conformità delle loro attività e procedure alla misure per la prevenzione del contagio da COVID-19.

Si sottolinea che – con particolare riferimento anche all’Italia – le misure adottate dal Governo ceco si riferiscono solo ed esclusivamente a quanto pertiene il transito attraverso le frontiere ceche, e tali informazioni vanno integrate con quanto disposto dal Governo italiano per il rientro dei cittadini nel Paese. Vi invitiamo ad informarvi in tal senso presso le competenti sedi diplomatiche e/o i loro portali Web.

Pubblichiamo inoltre il modulo da compilare per attestare il risultato degli esami per COVID-19: VZOR-Lekarske_potvrzeni_o_vysledku_testu_PCR_na_SARS-CoV-2_CZ-EN_-_20200423

Alleghiamo il seguente prospetto (in lingua inglese) sulle suddette disposizioni: Rules_for_entering_the_territory_of_the_CZ_and_quarantine_measures_-_20200409v2

Fonte: https://www.mvcr.cz/clanek/upravujeme-rezim-na-hranicich-po-velikonocich-se-mj-rozsiri-moznosti-vycestovat-do-zahranici.aspx

Leave a Reply

Call Now Button